Come togliere l’elettrostaticità dai capelli

| 25 gennaio 2016

Buongiorno trucchine!

Capita spesso, dopo aver lavato, pettinato e asciugato i capelli, che questi diventino crespi come la paglia, svolazzino nell’aria e siano talmente ribelli che è difficile tenerli a bada e tentare una qualsiasi acconciatura. Questo brutto fenomeno antiestetico è generato dall’accumulo di elettricità statica nei capelli che è dovuto, a sua volta, a vari fattori: cambiamenti di temperatura, vento, freddo, pioggia, aria secca o umida, attrito con tessuti sintetici, alcuni ingredienti contenuti nello shampoo e persino il modo di spazzolare i capelli.
La Pillola di Bellezza di oggi vuole offrirvi una serie di accorgimenti da seguire utili per non farci sembrare dei cespugli ed eliminare l’elettricità dai nostri capelli.

Come togliere l'elettrostaticità dai capelli
Per iniziare, quando laviamo i capelli eseguiamo l’ultimo risciacquo con acqua fredda in quanto l’acqua è conduttrice di elettricità per cui assorbirà l’energia dei capelli. In seguito, per togliere l’eccesso di acqua dai capelli, non utilizziamo asciugamani in spugna ma in microfibra, più delicati e meno elettrostatici, ed evitiamo di frizionarli sfregandoli con l’asciugamano, bensì tamponiamoli gentilmente in modo da diminuire l’effetto crespo ed elettrico.
Un’astuzia da fare prima dell’asciugatura è applicare sui capelli un olio e un gel per mantenerli idratati e proteggerli dall’aria secca che produce elettricità: scegliamo un olio adatto ai nostri capelli (semi di lino o di cocco in caso di capelli grassi, olio di mandorle o di oliva per capelli secchi) e versiamone due gocce nella mano, dopodiché aggiungiamo un gel naturale come il gel di aloe o di semi di lino, frizioniamo il tutto nelle mani e passiamole sui capelli ancora bagnati, insistendo sulle punte.
Quando procediamo all’asciugatura post lavaggio, evitiamo di utilizzare spazzole di metallo, palstica e materiali sintetici ma prediligiamo spazzole con setole naturali e pettini in legno a denti larghi che districano i capelli più delicatamente e senza eccessivi sfregamenti.
Utilizziamo il phon ad una temperatura bassa e prediligiamone uno agli ioni che danneggerà di meno il capello, mentre cerchiamo di evitare la pastra che secca e asciuga i capelli accentuando l’effetto secco e se proprio non ci riusciamo passiamola con cautela su ognuna delle ciocche e non facciamolo in modo rapido, perché ciò produce ancora più elettricità statica.
L’ultimo passo per eliminare l’elettricità dai capelli è applicare un po’ di lacca su un pettine o spazzola e passarla delicatamente su tutti i capelli. Il risultato è garantito!

Un bacione,
Auty

COMMENTI

Archivio HOW TO

26 settembre 2017

Come realizzare un elisir di lucentezza per capelli

Buongiorno trucchine! Oggi vi svelerò un trucco per avere una capigliatura più luminosa grazie all’elisir di lucentezza…


12 settembre 2017

Come preparare una maschera rassodante all’albume

Buongiorno trucchine! Eccoci ad un nuovo appuntamento con la mia rubrica Pillole di Bellezza: oggi…


11 settembre 2017

Come mantenere l’abbronzatura più a lungo: 3 consigli salva colore

Come mantenere l’abbronzatura? E’ una domande più comuni fatte al rientro dalle vacanze, quando, guardandoci…


5 settembre 2017

Come realizzare un tonico alla vaniglia con la vodka

Buongiorno trucchine… no, non avete letto male, voglio proprio spiegarvi come realizzare un tonico alla vaniglia con…


29 agosto 2017

Come pulire il viso con la maschera all’uva bianca

La maschera all’uva bianca idrata la pelle contrastando la formazione di rughe, la esfolia, chiude i pori ed elimina brufoli e imperfezioni


22 agosto 2017

Come avere una pelle liscia come la seta con l’avena

Buongiorno trucchine! L’avena, sin dall’antichità, era utilizzato per la bellezza della pelle: i romani ne…


1 agosto 2017

Come creare un deodorante in crema al cocco e monoi

Buongiorno trucchine! Alzi la mano chi, come me, ama gli oli di cocco e di…


25 luglio 2017

Come realizzare una maschera base all’argilla per tutti

Buongiorno trucchine! L’argilla bianca o Caolino è un must da avere sempre a portata di…


18 luglio 2017

Come realizzare uno scrub corpo con zucchero di canna dolcissimo

Buongiorno trucchine! Che quest’estate andiate ai tropici o meno, è d’obbligo esfoliare delicatamente la pelle…


11 luglio 2017

Come creare un tonico astringente rinfrescante

Come realizzare un potente infuso di erbe da usare come tonico astringente sulla pelle del viso o del corpo, per purificare e rinfrescare la pelle in estate.