Ma San Valentino è solo questo?

| 11 febbraio 2015

Regali, fiori e cioccolatini in bella vista nelle vetrine dei negozi, in attesa che passi il primo single – o fidanzato acido – di turno a brontolare: <<la solita trovata commerciale>>.

Ma San Valentino è solo questo?

Facciamo un passo indietro: perché festeggiamo San Valentino? Valentino da Terni era un vescovo morto martire proprio il 14 Febbraio. La tradizione narra che fra i diversi miracoli compiuti in vita, il vescovo abbia fatto riconciliare due innamorati, facendo volare intorno a loro alcune coppie di piccioni in amore (curiosità: da qui deriva il termine piccioncini).

Ma il giorno di San Valentino non è una festa solamente italiana. Si festeggia negli Stati Uniti, dove anche i bambini si scambiano biglietti disegnati da loro con i personaggi dei cartoni animati preferiti. In Brasile, seppur in un diverso giorno dell’anno, ossia il 12 giugno, con festeggiamenti che iniziano già la sera della vigilia. E si celebra anche in Giappone dove c’è un’usanza davvero particolare: le ragazze regalano cioccolatini agli uomini che non sono necessariamente mariti o fidanzati, ma anche colleghi, amici o datori di lavoro. Gli uomini che hanno ricevuto i cioccolatini hanno poi l’obbligo di ricambiare un mese dopo, il 14 marzo, donando del cioccolato bianco nella giornata denominata White Day.

Fra tradizione e trovata commerciale il confine è molto sottile ed è facile pendere da una parte piuttosto che da un’altra. In fondo è solo una data sul calendario, per altro neanche festiva. Ma c’è chi ancora crede nel romanticismo e cerca affannosamente di emergere dal mare del cinismo sentimentale. E così si reca nel primo negozio di cioccolatini, fiori, peluche a comprare un simbolo d’amore da donare alla propria metà, magari davanti a una cena in un locale romantico, o magari davanti a un piatto cucinato con le proprie mani.

E poi c’è chi, un po’ più attento al fattore regalo e profeta del messaggio “un diamante è per sempre”, rinuncia a regali calorici per lanciarsi in qualcosa di più prezioso che noi donne, si sa, non disprezziamo mai.

A tal proposito non posso non citarvi l’iniziativa di Trollbeads, noto brand nel campo dei gioielli, che per questo San Valentino propone qualcosa di speciale: “un beads per ogni messaggio d’amore”. Un modo romantico e personalizzato di donare alla propria dolce metà un simbolo della loro storia. Ogni beads è un racconto che prende vita nel momento in cui viene indossato.

E se siete degli inguaribili romantici, dal 6 al 14 febbraio nei Flagship Store di Milano e di Roma potrete scrivere dei post-it contenenti messaggi d’amore che saranno poi affissi nelle vetrine degli Store Trollbeads.

Fidanzati o single che leggete questo articolo, che siate amanti o meno di questa festa, non potete far finta che non esista. E’ un po’ come il Natale, se ne sente l’odore nell’aria – stavolta però potrebbe essere solo cioccolato.

COMMENTI

Archivio

13 aprile 2016

10 trucchi per essere più fotogenici

Odiate essere fotografati? Vi sveliamo 10 trucchi che vi aiuteranno a essere più fotogenici!


7 aprile 2016

Haul di libri!

Oggi un video haul un po’ diverso dal solito, ovvero vi mostro i libri che…


31 marzo 2016

Gambe sottili come uno smartphone, una nuova sfida dalla Cina

Dopo la #A4waist è il tempo di una nuova sfida: avere gambe sottili come uno…


30 marzo 2016

Che fine ha fatto Baby di Dirty Dancing?

Era il 1987 quando Jennifer Grey interpretava Frances “Baby” Houseman, protagonista di “Dirty Dancing – Balli proibiti”….


25 marzo 2016

Quanti modi ci sono per concentrarsi?

Non ti distrarre, non ti distrarre, non ti distrarre. Quando studiavo per un esame mi…


25 marzo 2016

Il lato oscuro delle donne negli scatti di Yung Cheng Lin

Il corpo delle donne utilizzato per mettere in scena visioni macabre che fanno riflettere. Yung…


22 marzo 2016

Sfida a chi è più magra: #A4waist

Essere magra come un foglio A4. E’ questa la nuova sfida dall’hashtag #A4waist – che circola…


17 marzo 2016

5 tipe da palestra: le donne che tutte almeno una volta abbiamo incontrato

Chi frequenta le palestre avrà certamente classificato, tra un esercizio e l’altro, le tipe da…


17 marzo 2016

Che fine hanno fatto le Lollipop?

Vi siete mai chiesti che fine hanno fatto le Lollipop? Correva l’anno 2001. Su Italia…


17 marzo 2016

Le mani della nonna per cucinare: l’invenzione di Ikea

IKEA presenta un video ironico e surreale, MORMORS HÄNDER, le Mani della Nonna: delle mani…