Yoga – Verticale sulla testa

| 2 febbraio 2017

Sîrsâsana: la posizione di yoga verticale sulla testa

La sîrsâsana, o più semplicemente la posizione verticale sulla testa, è una delle posizioni più note dello dell’Hatha Yoga. Questa posizione consiste in un’inversione del corpo, con la testa a terra ed i piedi verso l’altro, sorreggendosi attraverso l’uso degli avambracci.

La posizione verticale sulla testa richiede una grande concentrazione, sia fisica che mentale, perché coinvolge tutto il corpo e permette di superare la paura di guardare il mondo da un punto di vista differente. Nonostante l’impegno necessario per praticarla, questa posizione è fra le più popolari, soprattutto per i numerosi effetti benefici che ha su mente e corpo.

Yoga verticale sulla testa: benefici

Se eseguita correttamente e per la giusta durata (cioè senza stressare eccessivamente il corpo o la mente), la posizione verticale sulla testa ha può generare davvero tanti benefici. Possiamo riassumerli principalmente negli effetti positivi che ha sulla colonna vertebrale e sulla circolazione sanguigna.

Fra i benefici per la colonna vertebrale, il fatto che  favorisce l’allineamento ottimale e  diminuisce il peso che grava sulle vertebre lombari.

Gli effetti più importanti sono soprattutto quelli sulla circolazione sanguigna. La posizione a testa in giù purifica l’organismo e favorisce l’afflusso di sangue al cervello, con benefici più o meno rilevanti per tutte le parti che compongono il viso – come il ringiovanimento della pelle – sino a coinvolgere addirittura l’udito, seppur in minor misura.

Non da meno, i benefici di cui può godere la muscolatura. Questa posizione di yoga infatti richiede la contrazione dei muscoli addominali, oltre che della schiena, della braccia e del collo favorendone il rafforzamento.

Yoga verticale sulla testa: controindicazioni

La posizione di yoga verticale sulla testa fa male? Ci sono indicazioni e controindicazioni da tenere a mente?

Pochi sono i casi in cui è vietato assolutamente praticare la posizione verticale sulla testa. Si tratta di quei casi in cui la persona è affetta da arteriosclerosi, angiosclerosi, ipertensione arteriosa, nei casi di distacco della retina e da chi soffre di gravi problematiche che coinvolgono il tratto cervicale.

In ogni caso è il fisico stesso a darci segnale, attraverso sintomi eloquenti come il fischiare delle orecchie, la mancanza di respiro o una forte emicrania, che è meglio non proseguire in quella posizione. Invece un lieve senso di vertigine può essere normalmente causato da un ritorno troppo veloce alla posizione eretta.

È molto importante ritornare molto lentamente nella posizione in ginocchio, rimanendo per qualche secondo nella posizione del bambino, per poi risalire gradualmente quando si avverte che il flusso circolatorio è tornato alla normalità.

Ricordiamo quindi che la posizione verticale sulla testa non è pericolosa, tuttavia è fondamentale imparare da un insegnante di yoga qual è la tecnica per praticarla correttamente.

Come eseguire la verticale sulla testa

Vediamo in questo video come praticare correttamente la verticale sulla testa con il supporto delle braccia. Ricordate che è meglio tenere lo stomaco vuoto (quindi evitate di mangiare 2-3 ore prima di praticare questa posizione) e fare prima sempre un adeguato riscaldamento.

Ricordate inoltre di non lanciarvi nella posizione verticale, bensì di raggiungerla con calma, di non respirare troppo velocemente e di poggiare su un piano molto duro, anche aiutandovi con una parete le prime volte, se necessario.

È arrivato il momento di vedere assieme come fare la verticale sulla testa, una posizione sia di equilibrio che di forza…una sfida divertente!

Continua a fare Yoga su:

Sito: http://www.lascimmiayoga.com

Facebook: http://www.facebook.com/lascimmiayoga

Pinterest: http://www.pinterest.com/lascimmiayoga/

 

COMMENTI

Archivio BENESSERE

20 settembre 2018

I rimedi contro la stanchezza autunnale

Dallo zenzero al magnesio, con accortezze sul sonno e sul metabolismo: ecco alcuni rimedi naturali per combattere la stanchezza autunnale.


19 settembre 2018

Esiste una dieta per l’autunno?

Al rientro dalla vacanze abbiamo fatto qualche sgarro con la linea. Abbiamo bevuto, non abbiamo…


28 giugno 2018

Come sostituire gli attrezzi fitness con oggetti che abbiamo in casa!

Quante volte ci lamentiamo di quanto sia stressante andare in palestra? Dover rispettare orari e…


21 giugno 2018

Glutei sodi? 7 efficaci varianti del classico squat!

Avere un sedere tonico e glutei perfetti è il sogno di moltissime di noi. Si…


14 giugno 2018

Allenarsi con il caldo: ecco qualche dritta!

Quante di noi nel periodo estivo abbandonano la palestra e pressoché ogni genere di attività…


7 giugno 2018

Video tutorial | Allenamento per gambe perfette, tutte da mostrare!

Il video tutorial di oggi vi propone un allenamento per ottenere gambe toniche e belle!…


31 maggio 2018

Le migliori App per allenarsi con il Partner Perfetto!

Avevamo già parlato delle migliori app per allenarsi in casa; ora restiamo in ambito tecnologico, ma…


24 maggio 2018

Gli Sport estremi più di tendenza: il brivido del pericolo!

Oggi parleremo di una tipologia di sport molto particolare dedicata agli amanti del brivido: gli…


17 maggio 2018

Le migliori APP per allenarsi in casa!

Sempre più spesso in molti scelgono di allenarsi senza ricorrere ai personal trainer delle palestre,…


10 maggio 2018

Tornare in forma con l’allenamento HIIT!

Oggi parleremo di HIIT, una tipologia di allenamento che promette grandi risultati in poco tempo,…