Kokedama: cosa sono e come realizzarli

| 28 agosto 2017

Oggi parliamo dei Kokedama: ovvero i “Bonsai Volant” famosi perchè, a differenza degli altri bonsai non presentano un vaso che li contenga.

La tecnica dei Kokedama nasce in Giappone nel 1600. I classici bonsai presentano dei vasi spesso decorati, quelli “Volant” invece, sono particolari perchè la pianta viene contenuta in una palla di fango e muschio. Da qui il suo nome che significa appunto : “Palla di muschio” o “Perla di muschio“.

Si può di gran lunga affermare che sia diventata una vera e propria tendenza e i Kokedama possono arrivare a costare anche diverse centinaia di euro.

Ma vediamo come si può realizzare. Infatti la tecnica pare non sia per niente difficile basta solo qualche piccolo accorgimento.

Mescolate del terriccio (detto Akadama), usato per i bonsai,  con quello argilloso  e bagnate con acqua, formando una vera e propria palla.

kokedama_step3a

Su questa applicate poi un foro profondo in modo da poter infilare la pianta con le sue radici, dalla quale avrete precedentemente eliminato l’eccesso di terra, spogliandola quasi del tutto e lasciando a vista solo le radici stesse.

kokedama-erin-boyle-gardenista-7

Non resta che ricoprire la composizione con dei fogli di muschio ed assicurare il tutto con dello spago (se si desidera un effetto più rustico), o del naylon (per una composizione più elegante).

Quali piante si adattano meglio a questa tecnica?

Sicuramente tutte quelle piante da appartamento, grasse ad esempio, o le aromatiche ma anche le orchidee sono perfette. L’importante che non siano di dimensioni troppo grandi.

kokedama-for-your-mama-mothers-day-kokedama-gift-for-mom

51dgzd-4zul-_sr600315_piwhitestripbottomleft035_sclzzzzzzz_

La realizzazione di queste composizioni è veramente spassosa e dona grosse soddisfazioni. Può essere un’idea carina da regalare, oppure si possono creare delle graziose bomboniere, o ancora semplicemente abbellire degli angoli di casa in maniera particolare.

71vblmb6bql-_sl1080_

kokedama_idea_8

Se decidete di appenderlo, munitevi di vaporizzatore per innaffiare le vostre piante.

Un’idea assolutamente originale, tutta da provare. Non trovate?

COMMENTI

Guarda Anche

Archivio DIY - FAI DA TE

30 luglio 2020

Come idratare i capelli con il fieno greco (methi) | WEGIRS

Buongiorno trucchine! In uno dei miei precedenti articoli vi parlai dell’amido di mais e di…


29 luglio 2020

Punti neri: come eliminarli con i cerotti fai da te | WEGIRLS

Buongiorno trucchine! Come sapete i punti neri sono dei fastidiosissimi e indesideratissimi inestetismi cutanei che…


29 luglio 2020

Fai da te: barchette decorative con legnetti di mare | WEGIRLS

Siete pronti a preparare delle graziose barchette decorative per arricchire qualche angolo di casa in…


29 luglio 2020

Come avere labbra rosse senza rossetto | WEGIRLS

Buongiorno trucchine! La pelle delle labbra è più sottile della pelle delle altre parti del…


28 luglio 2020

Conchiglie: 5 idee per utilizzarle in maniera creativa | WEGIRLS

Le conchiglie, si sa, sono il simbolo dell’estate e raccoglierle diventa un passatempo stando in…


28 luglio 2020

Come idratare i capelli con l’amido di mais | WEGIRLS

Buongiorno trucchine! Per prenderci cura in modo naturale dei nostri capelli, in particolare per idratarli,…


27 luglio 2020

Idee e consigli per arredare una casa al mare | WEGIRLS

Dopo questo pazzo inizio di 2020, tra coronavirus e pandemia, diete finalmente andate nella casa…


24 luglio 2020

Come sostituire gli attrezzi fitness con oggetti che abbiamo in casa | WEGIRLS

Quante volte ci lamentiamo di quanto sia stressante andare in palestra? Dover rispettare orari e…


23 luglio 2020

Come personalizzare il giubbotto di jeans: 3 idee fai da te | WEGIRLS

Il giubbotto di jeans è uno di quei capi chiave che inserisco sempre tra le…


18 luglio 2020

Come decorare le pareti di casa: 5 idee originali per tutte le tasche | WEGIRLS

Stufa di essere circondate da pareti bianche e vuoi donare una luce diversa alle mura di casa? A volte basta davvero poco!