Carrello block di Normann Copenhagen : icona di design

| 14 maggio 2018

Il carrello block di Normann Copenhagen  è ormai diventato una vera icona di stile, rivisitato in chiave moderna, risulta molto versatile. Trova la sua massima adattabilità nell’arredamento Nordico- Scandinavo.

block_light_gray_in_use_nc_details_design_trento

Block è il tavolino firmato da Simon Legald per Normann Copenhagen. Grande classico del design degli anni 70, il carrello su ruote presenta un nuovo status di icona grazie appunto, al suo inventore.

Negli ultimi tempi le interessanti sfide ed innovazioni presentati dalla Normann Copenhagen, stanno riscontrando un gran successo sul panorama dell’arredo Scandinavo. Sgabelli, vasi, accessori per la casa, lampade e tanti altri oggetti legati da uno stile minimale e materiali semplici in perfetta sintonia col concetto “Nordic Style” degli ultimissimi anni.

Colori tenui, uniti alla costante del legno chiaro e del bianco, sono le nuance perfette che caratterizzano gli interni delle abitazioni scandinave.

Il carrello Block  bene si adatta ad ogni angolo della casa. Forma pulita e minimale, risulta pratico e maneggevole per essere spostato comodamente, grazie ai suoi manici, prolungamento della struttura e alle rotelline che faranno in modo di riporlo con facilità dalla cucina al salotto.

602200_block_lightgrey_whee

Block unisce una struttura in legno in frassino e due top in acciaio. Poco ingombrante,  è ideale per servire l’aperitivo in salotto o per sparecchiare e portare i piatti dalla sala da pranzo alla cucina. Per una facile pulizia, questi top si smontano senza sforzo. Un must retrò chic assolutamente da avere!

block_black_nc_details_design_trento

Ma veniamo al tasto più dolente, ovvero il prezzo. Diciamo che non si tratta proprio di un complemento d’arredo molto economico: il carrello Block si aggira su una cifra di circa 230 €.

Ma, se siete degli amanti del design sicuramente farete salti mortali per averlo. Certamente non rimarrete delusi, perchè la qualità è ovviamente alta e come si sa, si paga.

A voi, dunque, l’ardua scelta!

 

COMMENTI

Guarda Anche

Archivio di

22 agosto 2019

Come salvare i tuoi capelli dopo l’estate

Ferie terminate significa anche correre ai ripari per i nostri capelli. Tra sole, cloro, salsedine…


15 agosto 2019

Skincare routine: guida ai migliori prodotti

Prendersi cura della propria pelle è una routine che va considerata sin da giovani. In…


7 agosto 2019

Napoli: i luoghi più instagrammabili

Nuova tappa del tour da #instagramaddicted : questa volta ci siamo spostati al sud! Napoli…


6 agosto 2019

Come decorare le pareti di casa: 5 idee originali per tutte le tasche

Stufa di essere circondate da pareti bianche e vuoi donare una luce diversa alle mura di casa? A volte basta davvero poco!


2 agosto 2019

Firenze: i luoghi più instagrammabili

Terzo appuntamento per gli appassionati di foto e social. Questa volta ci siamo spostate a…


31 luglio 2019

Meghan Markle guest editor per Vogue Uk

Meghan Markle continua a suscitare polemiche. Da tempo era stato annunciato che Lady Sussex avrebbe collaborato…


26 luglio 2019

Come definire i capelli ricci con la birra

Buongiorno trucchine! Oggi torniamo a parlare di capelli, in particolar modo di tutti i metodi…


25 luglio 2019

Milano: i luoghi più instagrammabili

L’appuntamento si ripete e si sposta nella città del fashion, del design e, ovviamente, dei…


12 luglio 2019

Unicornomania: in vendita anche la crema spalmabile

Da qualche anno è scoppiata l’Unicornomania! Ma c’è un reale motivo per il quale questa…


3 luglio 2019

Roma: i luoghi più instagrammabili

Roma è piena di posti, a tanti sconosciuti, che non possono mancare nella vostra gallery…