Come effettuare il Reverse Hair Washing

| 27 novembre 2018

Buongiorno trucchine!
Spesso chi ha i capelli molto sottili e piatti con tendenza ad ingrassarsi velocemente non riesce ad utilizzare il balsamo perchè, essendo un prodotto molto ricco e nutriente contenente sostanze grasse come oli e burri, è difficile da sciacquare via dai capelli con sola acqua e lascia sempre residui sui capelli. Di conseguenza il capello risulta appesantito e “schiacciato” e i capelli puliti durano pochissimi giorni.
Direttamente dall’America arriva un nuovo metodo di lavaggio alternativo dei capelli, chiamato Reverse Hair Washing che consiste nell’invertire il normale metodo di lavaggio dei capelli, utilizzando il balsamo prima dello shampoo. Così facendo il balsamo non dovrebbe appesantire e ingrassare i capelli: invertendone l’uso, resta la sua funzione nutritiva e protettiva, infatti i capelli restano vellutati e morbidi, ma in più, poiché il successivo lavaggio con shampoo porta via i residui di balsamo e pulisce i capelli fino in fondo, viene data anche leggerezza e voluminosità alla chioma.

Come effettuare il Reverse Hair Washing
La Pillola di Bellezza di oggi vi insegnerà a realizzare il Reverse Hair Washing, che vi consigliamo fortemente se la vostra chioma è sottile e piatta, oppure se avete i capelli molto ricci con tendenza ad annodarsi, ma vi sconsigliamo se avete i capelli secchi o rovinati.

PROCEDIMENTO PER REVERSE HAIR WASHING

Il Reverse Hair Washing consiste nel bagnare i capelli come di consueto con acqua tiepida e nel massaggiare subito sulle punte una o due noci di balsamo, anche sulle radici se si preferisce. Dopo una posa di circa 5 minuti, si può procedere con il consueto lavaggio con shampoo, avendo cura di fare almeno due passate in modo da eliminare tutti i residui di balsamo. I passaggi successivi sono i soliti: risciacquare, tamponare con un asciugamano e fare la messa in piega.
L’utilizzo permanente di questo metodo di lavaggio dei capelli è sconsigliato, al massimo si potrebbe alternarlo con quello tradizionale. Inoltre è meglio utilizzare uno shampoo naturale, delicato, privo di tensioattivi di origine chimica e che non sia troppo aggressivo e sgrassante ma anche un balsamo naturale molto corposo come quello concentrato o volumizzante di Biofficina Toscana. Infine, è consigliabile effettuare sempre un risciacquo acido finale per chiudere le scaglie del capello, aggiungendo un cucchiaio di aceto di mele in un litro di acqua.

Un bacione,
Auty

COMMENTI

Archivio di

14 febbraio 2020

Cupcakes di San Valentino, morbidi e con il cuore dentro

Ciao WeGirls! Avete mai provato un cupcakes morbido, delicato al palato ma con un cuore…


14 febbraio 2020

San Valentino: idee originali per festeggiare col tuo lui

San Valentino è alle porte: tra due giorni sarà la festa degli innamorati e se…


12 febbraio 2020

Vi siete mai domandati da dove nasce questa strana festa di San Valentino? 

Manca ormai pochissimo ad una delle ricorrenze più attese dalle coppie di innamorati di tutto il…


5 febbraio 2020

Le donne autentiche, la mia visione sulla serata di Sanremo

La prima di serata di Sanremo, in quanti se la ricorderanno per le canzoni, per…


15 gennaio 2020

Ricette facili e veloci con alimenti detox per iniziare bene il nuovo anno!

Un menù con alimenti detox ti sembra impossibile? Per fortuna possiamo riparare agli sgarri con ricette veloci e cibi disintossicanti!


13 dicembre 2019

Decorare la tavola di Natale

Tavola di Natale.  Se siete amanti di questa festa, oltre ad addobbare tutta la casa,…


25 novembre 2019

Guida allo shopping online: i siti più sicuri

In un’era in cui è possibile fare quasi tutto online, occorre essere preparati per muoversi…


19 novembre 2019

Black Friday 2019: guida agli sconti beauty e moda

Negli anni passati vi abbiamo già parlato delle offerte dedicate al mondo beauty e moda…


8 novembre 2019

Zucca: dalla pelle alla cucina, tutti gli usi che puoi farne

Se dico autunno dico zucca!   Considerato l’ortaggio autunnale per eccellenza, la zucca è leggera…


4 novembre 2019

Calze, calzini e collant: storia e curiosità

Storia, usi e costumi dell’intimo per le gambe e i piedi Alzi la mano chi…