Donne più fiduciose nel futuro post lockdown | WEGIRLS

| 8 giugno 2020

Valore D, la prima associazione di imprese in Italia che si impegna per l’equilibrio di genere da più di dieci anni fa sapere che – tramite i risultati della ricerca #ioracconto – che le donne sono rimaste più ottimiste rispetto agli uomini. Sarebbero più fiduciose degli uomini, innanzitutto, nel futuro post lockdown. Dura è stata dura, per tutti: le mamme hanno avuto tanti problemi, eppure per tante donne a prevalere su paura, incertezza e ansia per il futuro sono sentimenti positivi guidati dalla consapevolezza che ci sono nuovi modi di lavorare, dalla riscoperta dei valori e dei piaceri che prima venivano trascurati come la vicinanza e la solidarietà.

Un carico insostenibile per l’80% delle mamme

Il carico è stato insostenibile per l’80% delle madri, con un generico 66% tra le persone che ha fatto fatica a tollerare il clima pesante durante il lockdown. Per quanto riguarda il futuro, a spaventare di più è la posizione economica dell’Italia (74.4% delle persone) rispetto alla salute delle persone care e nostra (nel 63% dei casi). Capitolo fiducia: le donne vedono la luce in fondo al tunnel, per così dire. Torniamo sempre alle madri: tra queste il 52% ritiene che la situazione di emergenza «ci lascerà in eredità modi di lavorare che prima non pensavamo possibili». Dall’altro lato gli uomini, che non mostrano altrettanta fiducia e che credono nel futuro solo nel 37% dei casi. Le donne sono più ottimiste anche per quanto riguarda il fatto di riscoprire il piacere di stare insieme fisicamente e virtualmente (38% dei casi) e andare verso una nuova scala di priorità che era stata dimenticata (42% dei casi).

Gli stereotipi duri a morire nella gestione della casa

 

Come emerso anche da altre ricerche, ci sono stereotipi duri a morire in casa. Anche durante il lockdown le donne hanno pulito casa ( 53% delle donne vs 37% degli uomini) mentre sono gli uomini che andavano maggiormente a fare la spesa (40% degli uomini contro vs 25% delle donne). Gli spazi per lavorare in casa erano ben divisi, nel 66% dei casi con l’uomo che si accaparrava lo studio e la donna che si adattava al lavoro in cucina o in soggiorno. Anche sul fronte soldi nessuna piacevole e paritaria sorpresa: il 49% delle donne ha affermato che il partner guadagna di più. Il commento di Paola Mascaro, presidentessa di Valore D: «Questa crisi offre l’opportunità al paese di ricostruire un tessuto economico più inclusivo a cominciare dal miglioramento dell’occupazione femminile. Per fare ciò va ripensato il modo di intendere il lavoro favorendo la flessibilità attraverso lo smartworking ma non solo: le donne vanno alleggerite dal carico di cura, è necessario modificare l’attuale normativa sul congedo parentale perché i carichi di cura non siano unicamente appannaggio femminile».

COMMENTI

Archivio News e diritti delle donne

27 luglio 2020

Jeanne Baret, prima donna a cricumnavigare la terra, protagonista del doodle di Google | WEGIRLS

Oggi il doodle di Google è dedicato alla nascita di una grande donna del passato, Jeanne…


24 luglio 2020

La voglia di cambiare trasmessa dalle immagini delle ragazze che fanno il test in Afghanistan | WEGIRLS

Nelle ultime ore si sta consumando una polemica per via del tweet della ex ministra…


20 luglio 2020

Uffizi, l’effetto Chiara Ferragni: +27% di visitatori giovani dopo la sua visita pubblicizzata | WEGIRLS

+27%. Questo il dato evidenziato dagli Uffizi, come afferma il direttore Eike Schmidt, nel weekend immediatamente…


9 luglio 2020

Naya Rivera scompare durante una gita al lago: ritrovata la barca con il figlio solo | WEGIRLS

Naya Rivera è diventata celebre con il ruolo di Santana Lopez in Glee, in cui ha…


8 luglio 2020

La storia di Artemisia Gentileschi, prima donna italiana a cimentarsi con la pittura sacra | WEGIRLS

Artemisa Gentileschi è il personaggio che il doodle di Google celebra oggi, 8 luglio 2020,…


30 giugno 2020

Chi è Marsha P. Johnson, la donna che ha dato il via ai moti di Stonewall | WEGIRLS

Marsha P. Johnson è oggi il nome più ricercato in assoluto su Google, che ha…


26 giugno 2020

Ci pensate mai a cosa voglia dire essere donna in una relazione lesbica? | WEGIRLS

Cosa vuol dire essere donna e avere una relazione con un’altra donna? Vuol dire avere…


25 giugno 2020

Qual è il modo giusto di agire quando assistiamo a una molestia? | WEGIRLS

Vi diete mai trovate dalla parte di chi è testimone di una molestia subita da…


24 giugno 2020

Vanno in discoteca con la scritta “centro stupri” sulle magliette, si giustificano parlando di “bravata” | WEGIRLS

A Lignano Sabbiadoro sette ragazzi di Udine hanno ben pensato di prenotare un tavolo in…


23 giugno 2020

Angelina Jolie spiega, quasi quattro anni dopo, le ragioni del divorzio con Brad Pitt | WEGIRLS

Sicuramente tra i divorzi più chiacchierati di Hollywood, quello tra Angelina Jolie e Brad Pitt,…


12