What Wo(men) Wants: quanto contano magrezza e muscoli? | WEGIRLS

| 9 giugno 2020

I ragazzi vogliono donne magre e le ragazze preferiscono i muscoli? Non proprio. Questo è quanto porta alla luce uno studio inglese che indaga su quali siano le reali aspettative di ragazzi e ragazze quando si parla di aspetto fisico che trovano attraente nell’altro sesso. Come spesso succede in una società che veicola precisi stereotipi di genere legati a femminilità e mascolinità, entrambi i sessi sono vittime di pregiudizi. Lo studio si intitola “Misperceptions of opposites ex preferences for thinness and muscularity”, ovvero “Percezione sbagliata delle preferenze del sesso opposto relativamente a magrezza muscolosità”, ed è stato pubblicato sul British Journal of Psycology dopo aver analizzato un campione di 99 donne e 7o uomini tra i 18 e i 22 anni. Cosa è emerso di preciso?

I punti di vista di uomini e donne su se stessi e sugli altri

Lo studio mirava a comprendere il modo in cui maschi e femmine pensano che il sesso opposto scelga i proprio partner quando si tratta di canoni fisici. Le donne tendono a pensare che gli uomini le preferiscano più magre di quanto siano nella realtà; gli uomini, invece, credono che le donne siano maggiormente colpite dai muscoli di quanto in realtà non siano. La verità è che nei pensieri degli uomini le donne sono formose e in quelli delle donne gli uomini sono mediamente muscolosi. Ai partecipanti dello studio sono state mostrare immagini virtuali e, come spiega il primario del Centro disturbi alimentari dell’Ospedale S. Raffaele di Milano, “La differenza tra ciò che gli uomini e le donne considerano un aspetto ideale per il sesso opposto e ciò che è realmente desiderato non è molta , ma è comunque significativa , come è significativo il fatto che quando pensano a relazioni durature i ragazzi preferiscano donne leggermente più in carne rispetto a quando si riferiscono a relazioni occasionali. È evidente, come ci conferma questa ricerca, che l’ideale di bellezza per le donne si è “ spalmato” su quello di magrezza e che lo stesso è accaduto tra i ragazzi per l’errata equazione mascolinità uguale muscolosità”.

Il legame con anoressia e vigoressia

Questa ricerca ha una legame con la manifestazione di disturbi alimentari, come chiarisce il professor spiegando però la situazione in termini specifici: “Pensare che anoressia per il sesso femminile o anoressia inversa, ovvero vigoressia, per il sesso maschile nascano solo da questa visione distorta dei desideri altrui, sarebbe profondamente sbagliato. Questa è solo una delle possibili cento cause di questi disturbi. Piuttosto anoressia e vigoressia hanno a che fare con una mancata “consapevolezza eterocettiva”, un termine difficile per dire qualcosa che conosciamo molto bene e che sta nella nostra testa piuttosto che nei nostri occhi. Non sappiamo chi siamo e come siano realmente ma ci sentiamo insoddisfatti e proiettiamo sugli altri questa nostra insoddisfazione […] Poiché non siamo contenti di come siamo, proiettiamo questa nostra sensazione di inadeguatezza sugli altri: non siamo noi a sentirci in difetto, sono loro a farci sentire sbagliati, non all’altezza degli standard estetici . Chi si sente così è sempre a rischio: la sensazione di non essere mai “a posto” può spingere verso diete pericolose o un esercizio fisico spinto all’assurdo, al ricorso a pastiche” gonfia muscoli” o a quello ossessivo alla chirurgia plastica”.

COMMENTI

Archivio Sex life e salute della donna

8 luglio 2020

Il selfie di Madonna e il messaggio di body positivity | WEGIRLS

Madonna in topless sta stuzzicando moltissime persone che, accusandola di provocazione, sottintendono che la bellissima…


19 giugno 2020

Abbiamo un capogruppo in commissione sanità che non distingue pillola del giorno e pillola abortiva | WEGIRLS

No, caro Francesco Zaffini, pillola abortiva (o Ru486 che dir si voglia) e pillola del giorno…


5 giugno 2020

Come la pillola anticoncezionale favorisce la parità di genere | WEGIRLS

“Se le donne oggi, seppure con qualche distinguo, hanno assunto un ruolo sempre più importante…