Come far crescere i capelli con lo shampoo al caffè

Autilia|

Come far crescere i capelli con lo shampoo al caffè

Buongiorno trucchine!
Avete mai sentito parlare dello shampoo al caffè? No?? Allora questa nuova Pillola di Bellezza è proprio per voi!
Si tratta di una curiosa tecnica che arriva dal Brasile e che, secondo gli studi condotti dalle cliniche universitarie di Berlino e Jena, pare sia efficace per far crescere i capelli più velocemente, rallentandone la caduta.

SHAMPOO AL CAFFÈ: LA RICETTA BIO PER FAR CRESCERE I CAPELLI NATURALMENTE

La caffeina, contenuta all’interno del caffè, va ad agire direttamente sui bulbi piliferi del cuoio capelluto, gli stessi che danno vita al capello utilizzando le cellule prodotte grazie alla cheratina, stimolando così la crescita dei capelli.

I grani del caffè, inoltre, fanno un leggero scrub al cuoio capelluto stimolandone la circolazione e l’irrorazione sanguigna.
Si è, inoltre, dimostrato che l’aggiunta di caffè ad uno shampoo è efficace per il trattamento dell’alopecia androgenetica, detta anche calvizie, comune per la sua capillare diffusione sia nell’uomo che nella donna.

Come far crescere i capelli con lo shampoo al caffè

INGREDIENTI PER SHAMPOO AL CAFFÈ

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno per realizzare il nostro shampoo al caffè è:
– 200 ml di shampoo bio
– 2 cucchiai di caffè in polvere per moka

PROCEDIMENTO PER SHAMPOO AL CAFFÈ

Versate la polvere di caffè direttamente nel flacone dello shampoo aiutandovi con un imbuto, agitate per bene e lasciate riposare per almeno 48 ore. Se volete conservare lo shampoo per più di una settimana potete aggiungervi 2 gocce di conservante.
Potete utilizzare lo shampoo ottenuto fino ad un massimo di due volte alla settimana, ricordandovi di agitare sempre il flacone prima dell’uso, ma se li lavate tutti i giorni è meglio alternarlo con uno shampoo normale. Massaggiate a lungo lo shampoo sul cuoio capelluto disegnando dei cerchi con i polpastrelli, per 5/6 minuti, e poi risciacquate a fondo per togliere ogni residuo di caffè.

Lo shampoo al caffè può essere utilizzato per massimo tre mesi consecutivi, alternando con una pausa di un mese, che lascia “respirare” i capelli, prima di ricominciare.
Lo shampoo al caffè non è consigliato per chi ha capelli molto chiari (biondo, platino o cenere) perchè può scurirli leggermente. In questo caso potete sostituire il caffè con polvere di guaranà, anch’essa naturalmente ricca di caffeina.

Un bacione,
Auty

Altri articoli in HOW TO: