Perché è importante coltivare un hobby

@mosaico|

La vita è talmente stressante delle volte, che tutti sentiamo il bisogno di ritagliarci del tempo per noi stessi. In tale contesto sarebbe opportuno coltivare le proprie passioni, senza dimenticare mai quello che ci piace fare e indipendentemente dagli impegni di tutti i giorni. Avere un hobby non vuol dire trascurare la casa, il lavoro o la famiglia, ma vuol dire mantenere alto il livello d’amore verso sé stessi, ricordando che nella vita non esiste solo il dovere, ma anche il piacere. Che a te piaccia giocare online, suonare il pianoforte o ballare il tango, è importante avere del tempo, anche poco, per assecondare le proprie passioni, così da potersi rilassare, da poter migliorare la propria creatività e migliorare anche la produttività.

La scienza è la prima a conclamare a voce alta il bisogno di avere un hobby: alcuni studi hanno messo in evidenza che praticare un’attività nel quotidiano aumenta del 50% la probabilità di mantenere sana la propria memoria.

È importante il tipo di hobby che si ha?

Precisiamo: qualunque attività tu decida di voler coltivare non fa la differenza. Puoi darti al bricolage, al giardinaggio, puoi decidere di creare qualcosa con le tue mani o cantare a squarciagola. L’importante secondo la scienza è staccare la spina, trovare un modo per allontanarsi dai doveri quotidiani, sgomberare la mente e riprendere il proprio equilibrio psicofisico. Anche perché, vivere con la mente super pesante tende a rallentare tutto, e a rendere più difficoltoso il portare a termini i compiti.

Hobby ovviamente non vuol dire guardare la TV. Anche dedicandosi ad un film o ad un programma, la mente resta il solito mulinello collegato a pensieri e preoccupazioni di tutti i giorni. Il tempo libero in questo caso non viene ben speso: si riposa il corpo ma non la mente.

Quale hobby scegliere

A questo punto sorge spontaneo domandarsi, quale hobby conviene scegliere? Beh tutto dipende da cosa ti piace, da cosa attira la tua attenzione. Un hobby deve coinvolgere corpo e mente, deve essere espressione del tuo carattere e della tua personalità. Puoi inseguire una vecchia passione o sperimentare una nuova. Se non sai come impiegare il tempo per te, prova con lo stilare un elenco delle cose che ti piacerebbero fare e delle cose che invece vorresti evitare. Certo, se hai sufficiente tempo a disposizione puoi anche coltivare più di un hobby, ma sarebbe opportuno concentrarsi su un’attività e farla bene piuttosto che fare una combo eterogenea di passioni che poi non porterai mai a termine.

Valuta innanzitutto il luogo in cui vuoi dare sfogo alla tua passione. Vuoi uscire di casa? Stare all’aperto? Vuoi un’attività da svolgere da solo o in gruppo? E poi devi anche domandarti quanto tempo a disposizione tu abbia. Pur dovendo scegliere un hobby che ti faccia staccare la spina, è importante anche conciliare “l’ora di libertà” con gli impegni a cui comunque non puoi mancare.

L’elenco degli hobby potrebbe essere infinito. Puoi decidere di scrivere poesie, di dedicarti alla pittura, di imparare a disegnare o di fare fotografie. Puoi fare un corso di cucina, o un corso di decorazione per la casa. Puoi dedicarti allo yoga, alla zumba o al pilates. Puoi fare balli di gruppo, tango, o ginnastica artistica. Insomma le idee sono innumerevoli, tutto sta in quello che va bene per te e per le tue necessità. Sappi che non esiste una passione oggettivamente valida, universale per tutti. Bisogna scegliere ciò che fa al caso tuo, ciò che rispecchia le tue necessità, il tuo bisogno di evadere e il tuo estremo. Non farti venire alcuna ansia, hobby non è competizione ma divertimento puro.

Altri articoli in BENESSERE: