Polemiche sul post di Pillon sul co-conduttore di Sanremo: «Si può avere un normale papà?»

Ilaria|

co-conduttori Sanremo

Passano i giorni dopo l’annuncio dei co-conduttori di Sanremo 2022, ma le polemiche continuano a infuriare. Il senatore della Lega Simone Pillon è balzato tra le tendenze principali dei social network per il suo post di oggi in cui ha voluto ironizzare sulla scelta della rosa di nomi che affiancherà Amadeus nelle cinque serate della kermesse canora più importante e seguita in Italia.

«Com’era ampiamente prevedibile – ha scritto Simone Pillon -, al festival di #Sanremo sempre più LGBT è stata assegnata la quota gender-inclusive già nella fase di scelta dei conduttori. Una domanda: ma sempre in rispetto delle quote, non si potrebbe avere tra i co-presentatori un normale papà (uno eh, non due), e magari di ispirazione conservatrice? Sarebbe un bel segnale, se non altro a tutela delle specie a rischio estinzione televisiva».

Inevitabile il collegamento con la scelta di Drusilla Foer come co-conduttrice di Sanremo (la prima conduzione en-travestì della storia del Festival), che ha generato non poche discussioni, soprattutto sulla stampa conservatrice. Simone Pillon, noto per le sue posizioni decisamente radicali per quanto riguarda tutto ciò che attiene alla comunità LGBT, oppositore del ddl Zan, non ha perso l’occasione per posizionarsi anche rispetto alla scelta della squadra di conduttori di Sanremo.

Il suo post si è però rivelato un boomerang. Una delle tante risposte migliori che ha evidenziato la contraddizione di Pillon è stata quella lanciata dal Signor Distruggere su Twitter:

Il Festival di Sanremo, in programma dal 1° al 5 febbraio 2022, sta già conquistando la scena delle polemiche politiche. Ma la domanda è: ha davvero senso, nel 2022, continuare a fare queste distinzioni tra persone, tra essere umani? Perché non si guarda al talento e alla capacità artistica di un uomo o di una donna di spettacolo invece che riproporre costantemente questo dualismo tra famiglia tradizionale e comunità LGBT?

Altri articoli in GOSSIP: